Rifugio Lavarella

Un secolo di ospitalità nel cuore dell’alta montagna delle Dolomiti

Scrive Barbara: “La storia dell’attuale rifugio alpino Lavarella inizia nel 1912, quando venne costruita la prima baita- fienile da Mariangelo Frenner. Nel 1919 Mariangelo di SanVigilio di Marebbe, utilizzando i resti di costruzioni militari risalenti alla guerra, ingrandisce la baita, che allora veniva chiamata “ baita di Fanes piccola”. Si trattava di una semplice baita in pietra che offrì ai primi alpinisti uno spazio per dormire e apprezzare qualche bevanda d’alta quota.

La vera e propria funzione di rifugio nacque nel 1934, quando il figlio di Mariangelo, Fritz Frenner (zio di mio papà) effettuò la prima ristrutturazione.

Nel 1939 il rifugio fu completamente distrutto da un devastante incendio, ma fu ricostruito quello stesso anno. Fritz Frenner morì negli eventi della Seconda Guerra Mondiale, la gestione passò quindi al fratello Peter (mio nonno – proprietario del Hotel Corona**** a San Vigilio di Marebbe), che negli anni Settanta passò il testimone al figlio Hanspeter (mio papá). Hanspeter lo gestisce tutt’oggi aiutato dalla moglie Michela (mia mamma), cuoca speciale ed appassionata e dalla figlia Anna con il marito Gábor. Io e le mie sorelle abbiamo vissuto al rifugio ogni estate (da giugno a ottobre) e gli inverni (da febbraio ad aprile – stagione di sci d’alpinismo), fino al 2005 quando mia sorella Anna con suo marito Gábor hanno avuto la prima figlia. Siamo cresciute come Heidi 🙂 …un’infanzia invidiabile!”

Il rifugio è stato ristrutturato nel 1980 e nel 1986. Nel 1997 è stato ingrandito e rimodernato come si presenta nella sua forma attuale. Dal 2009 gli ospiti possono usufruire anche della sauna finlandese nella botte di vino, situata appena dietro al rifugio.

In Prima Linea

Prezzi e offerte

Dicono di noi

Certi che torneremo, vi ringraziamo per tutto: l’ospitalità, la disponibilità, le colazioni “amazing”, la solarità, la cura dei dettagli, i sorrisi di Alma, l’amore che ci mettete nel vostro lavoro e trasmettete ai vostri ospiti.
Grazie Barbara

Rachel and John

Un’accoglienza fatta di piccole cose che, insieme, hanno reso felice e serena la nostra vacanza. Oltre alle cose ci siamo sentiti parte viva ed attiva di un percorso di comune condivisione di un progetto ‘alternativo’ di vita insieme.
Grazie, Grazie Grazie ancora… sperando di rivederci presto.

Annette

Cara Barbara, siamo stati davvero bene, ci è piaciuto tutto di questo posto. Avete creato una casa stupenda e una bellissima famiglia! Speriamo di tornare presto in questo luogo magico.

Johanna

Grazie per la piacevole ed indimenticabile vacanza in questo bellissimo posto, in questo ameno e fiabesco ambiente con i suoi paesaggi incantevoli e le sue tradizioni. Torneremo con molto piacere a soggiornare presso di voi per beneficiare del relax della casa e delle passeggiate in Val Badia.
A presto

Peter